eretico ben cotto

by Fabio Massimo Franceschelli – cinema, teatro, politica, arte, società

Non è un teatro per poveri

Nel corso di questo sciagurato 2012 ho concentrato le mie forze produttive su tre spettacoli che mi vedevano impegnato in veste di autore e regista: Terzo Millennio – ripresa di … Continua a leggere

novembre 8, 2012 · 2 commenti

VERONICA – abstract rassegna stampa (bella e meno bella)

Marco Togna su dramma.it «Alla molteplicità di registri presenti nel testo Aubry risponde con rara maestria, sprigionandone ogni luce, dando voce e corpo, in un continuo gioco di modulazioni e … Continua a leggere

settembre 25, 2012 · Lascia un commento

Quel che resta di Beckett

Nel ’95 ho “incontrato” Samuel Beckett. Amore a prima vista, una passione che ha segnato gran parte dei miei primi testi e che ancora oggi mi condiziona nel bene e … Continua a leggere

giugno 15, 2012 · 3 commenti

La morte bianca di Giovanni Falcone

20 anni fa Capaci. E fin qui siamo all’interno del mito. Ma è osservando bene la foto qui a fianco, Falcone che apre sorridente la finestra, forse di casa sua … Continua a leggere

maggio 23, 2012 · Lascia un commento

Quella cieca fede in una nuova drammaturgia italiana

Se il modo teatrale fosse un’ampia e profonda caverna, uno di quegli antri dove ogni singolo fonema pronunciato rintocca più volte trasportato dall’eco, saremmo tutti frastornati dal continuo ripetersi a … Continua a leggere

febbraio 24, 2012 · 1 Commento

Giornata della memoria

dopo Auschwitz la poesia è barbarie disse Adorno ma se Adorno fosse morto ad Auschwitz non l’avrebbe mai detto * * * i tedeschi se ne sono andati lasciando il … Continua a leggere

gennaio 27, 2012 · Lascia un commento

Da Manzoni a Castellucci: discorso semiserio sul concetto di merda nell’arte

Probabilmente la lista è molto più lunga e antica, ma il primo che mi viene in mente è Piero Manzoni, artista di lontana discendenza dall’Alessandro dei Promessi Sposi. Nel 1961 … Continua a leggere

gennaio 20, 2012 · 1 Commento

Per una futura storia del teatro italiano

Ritrovato tra le macerie di un antico teatro off romano il seguente frammento risalente al XXI sec., probabilmente tratto da un vademecum in uso tra alcuni teatranti “indie” dell’epoca.

novembre 30, 2011 · 1 Commento

Mario Monti: un premier, un commissario o un curatore fallimentare?

In parte trattenuta e ancora guardinga, forse sfiancata dalla stanchezza, più rabbiosa che gioiosa, certamente angosciata per un futuro ancora tanto incerto, la festa è mesta. Cosa c’è da festeggiare? … Continua a leggere

novembre 14, 2011 · Lascia un commento

Le due culture: analfabetismi letterari e digitali

Si chiama Analfabeti digitali la piccola inchiesta pubblicata recentemente da Repubblica , e si chiama “analfabetismo digitale” l’handicap culturale messo a fuoco. Si parte da dati statistici di fonte ISTAT … Continua a leggere

novembre 5, 2011 · Lascia un commento

L’enigma Renzi, un black bloc in giacca e cravatta

Seppur ancora per pochi anni sono un TQ, di quelli che scalciano e si indignano, e allora esulto, Renzi mi rappresenta, è la nemesi generazionale che avanza. Seppur con molte … Continua a leggere

ottobre 31, 2011 · 2 commenti

Invidia (racconti del venerdì #6)

Seduta nel foyer del piccolo teatro, Adele teneva d’occhio la donna in piedi in fila al botteghino. Poco distante da lei, in piedi, conversava con due uomini giovani, forse attori … Continua a leggere

ottobre 28, 2011 · 1 Commento

This Must Be The Place, di Paolo Sorrentino

Proverò a spiegare perché un film tanto pieno di difetti, tanto incompleto e discutibile, sia comunque un grande film. Un parallelo forse azzardato e da prendere con le molle è … Continua a leggere

ottobre 24, 2011 · 3 commenti

Putrefazione (racconti del venerdì #5)

“Io non ho fatto proprio nulla”, disse. Erano appena tornati dalle vacanze, le valigie da disfare ancora nell’ingresso, e già la stava accusando di qualcosa. Entrati in casa il fetore … Continua a leggere

ottobre 21, 2011 · 1 Commento

1977 vs 2011: movimenti a confronto

Durante l’anno scolastico 1977-78 ero iscritto al primo anno di scuola superiore. Da poco piombato nell’età adulta, o almeno tale mi pareva l’appartenenza ad un istituto superiore, giravo con Lotta … Continua a leggere

ottobre 19, 2011 · Lascia un commento

I black bloc e i limiti del movimento

L’intervista ad uno degli incappucciati di sabato scorso, pubblicata da Repubblica , mi sembra mettere la parola fine a quella sorta di leggenda metropolitana dietro cui i movimenti no-global prima … Continua a leggere

ottobre 17, 2011 · 2 commenti

Sono indignato e me ne sto a casa

Sono indignato da sempre, sono indignato da 48 anni, sono nato indignato. Mi indigna l’ingiustizia, la povertà, l’inciviltà, l’ignoranza, il razzismo, mi indigna Silvio Berlusconi e il suo governo, mi … Continua a leggere

ottobre 15, 2011 · 3 commenti

A Dangerous Method, di David Cronenberg

Vedere l’ultimo Cronenberg è un po’ come incontrare dopo tanti anni un conoscente o un parente che avevi lasciato bambino e che ora ritrovi uomo, magari con le spalle il … Continua a leggere

ottobre 9, 2011 · Lascia un commento

Carnage, di Roman Polanski e Yasmina Reza

Se c’è qualcosa di davvero eccezionale in Carnage, sta nella reazione stupita di buona parte del pubblico e della critica (probabilmente disabituati o ignari di teatro) per un buon film … Continua a leggere

ottobre 6, 2011 · Lascia un commento

Blog Stats

  • 13.072 hits

contatti

Annunci

MEMENTO

Non c'è niente da esprimere, niente con cui esprimere, nessuna capacità di esprimere, nessun desiderio di esprimere, insieme all'obbligo di esprimere [Samuel Beckett]

Categorie

Ultimi Tweet

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.